Ciclista si schianta contro un camion in curva: morto 47enne

Il sinistro a Villasanta giovedì mattina: la vittima trasferita in codice rosso all'ospedale monzese è deceduta poco dopo. Un gruppo di ciclisti mentre usciva dal Parco si è trovato davanti in curva un camion: Fabrizio ha sbandato e lo ha centrato

Immagine di repertorio

Ha provato a evitare un camion in curva ma non ce l'ha fatta: ha perso il controllo della sua bicicletta, ha sbandato ed ha sbattuto con violenza contro la ruota del mezzo pesante.

Un tragico incidente giovedì mattina ha fatto perdere la vita a un ciclista 47enne a Villasanta.

L'uomo, Fabrizio S., residente a Milano, in compagnia di un gruppo di compagni, in sella alla propria bicicletta intorno alle 11.30 ha imboccato via Baracca uscendo dal Parco, svoltando a destra all'altezza di via della Resega.

All'altezza della curva, credendo che la strada fosse libera, i corridori hanno imboccato il tratto a velocità sostenuta: i primi due sono riusciti a passare per miracolo mentre il terzo di loro, Fabrizio, si è trovato davanti un camion che stava frenando all'altezza dello stop.

L'impatto è stato terribile e lo scontro inevitabile. Il ciclista ha perso il controllo della bicicletta e non ha potuto fare alcuna manovra d'emergenza: il 47enne è caduto e ha sbattuto contro la ruota del mezzo pesante.

L'uomo è stato poi sbalzato sull'asfalto e le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Sul posto si sono precipitati i mezzi d'emergenza del 118 con un'ambulanza e un'automedica a sirene spiegate e i vigili urbani di Villasanta.

La vittima è stata trasferita in codice rosso all'ospedale San Gerardo in condizioni disperate a causa delle lesioni e dei traumi subiti nella caduta. Qui però, qualche ora dopo, è deceduto nonostante i medici abbiano tentato di tutto per salvarlo. 

La dinamica del sinistro è stata rilevata dai vigili urbani cittadini: la polizia locale ha sottoposto il conducente del mezzo pesante, in regola con tutti i documenti, all'alcol test ma l'uomo è risultato negativo all'esame.

La tragica fatalità non può nemmeno essere imputata alla velocità con cui il camion, appena uscito dal cencello di una ditta situata lungo il tratto, viaggiava: il mezzo non procedeva a più di 10 km/h ed era in procinto di fermarsi allo stop alla fine della strada quando è accaduto il peggio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento