Non si ferma all'alt, fugge e si "schianta" all'incrocio: l'incidente

In auto nascondeva 20 g di cocaina. In manette è finito un pregiudicato italiano che si è scontrato con un furgoncino capottandosi sulle auto in sosta

Lo schianto (Foto S. Veneziano)

Anzichè fermarsi all'alt intimato da una pattuglia dei carabinieri di Desio ha premuto sull'acceleratore pronto a fuggire a qualsiasi costo. 

Scene da film quelle avvenute venerdì mattina in Brianza tra Desio e Cesano Maderno dove un pregiudicato in fuga su una Cinquecento bianca ha causato un incidente dopo aver bruciato a tutta velocità un incrocio, travolgendo il furgoncino di un artigiano.

Tutto è iniziato intorno alle 10 quando i militari brianzoli impegnati in un servizio di controllo del territorio hanno intimato l'alt alla Cinquecento in via Ferravilla. Il conducente, un soggetto già noto alle forze dell'ordine, residente a Seregno, è fuggito via pensando di seminare i carabinieri. Da Desio l'auto in fuga ha imboccato a tutta velocità la Milano-Meda fino all'uscita di Cesano Maderno. All'altezza di via San Michele il fuggitivo ha bruciato uno stop e si è schiantato contro un Fiat Doblò che aveva appena impegnato l'intersezione. 

La Cinquecento dopo lo scontro ha perso il controllo e si è capottata più volte finendo contro alcune auto presenti lungo il tratto. E' stato a quel punto che il fuggitivo ha dovuto constatare il suo misero fallimento e arrendersi: i carabinieri lo hanno raggiunto e perquisito, trovandolo in possesso di 20 g di cocaina. Nell'incidente è rimasto ferito il conducente del furgonino colpito che, fortunatamente, non ha riportato gravi conseguenze. Ingenti invece i danni causati nello schianto. Insieme ai carabinieri della compagnia di Desio sul posto sono accorsi gli agenti della Polizia Locale cittadina.

Nel corso dell'inseguimento i carabinieri hanno tentato di salvaguardare l'incolumità dei cittadini per evitare che qualcuno potesse restare coinvolto: fortunatamente l'episodio non ha avuto tragiche conseguenze e i militari sono riusciti a far scattare le manette per il malvivente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento