Intercettati su un'auto rubata: inseguimento fino a Muggiò

La corsa dall'autostrada A4 è finita nei campi della Brianza dove tre giovani banditi hanno abbandonato la vettura e sono fuggiti a piedi. Nell'auto un bottino da migliaia di euro

Viaggiavano su un'auto rubata e avevano nel baule un carico del valore di diverse migliaia di euro appena trafugato da un magazzino nel mantovano quando hanno scorto dietro di loro i lampeggianti della Polizia Stradale lungo l'autostrada A4. 

I tre banditi, a bordo di una Golf rubata a Paderno Dugnano, nella notte tra sabato e domenica non hanno rispettato l'alt di una pattuglia della Polstrada di Seriate all'altezza di Cavenago Brianza dove, anzichè fermarsi, hanno proseguito dritto a folle velocità cercando di far perdere le proprie tracce.

Immediatamente è scattato l'inseguimento che dall'arteria autostradale è finito nei campi della Brianza a ridosso di Muggiò: i malviventi hanno premuto sull'acceleratore e hanno imboccato l'uscita di Cinisello Balsamo in direzione Milano. Da qui poi hanno proseguito dritto fino a Muggiò, dove sul ciglio della strada hanno abbandonato la vettura e sono fuggiti via a piedi, facendo perdere le proprie tracce nei campi circostanti.

Gli agenti della Polstrada hanno fatto in tempo a vedere tre giovani vestiti di nero darsi alla fuga: i malviventi però non sono riusciti a mettere al sicuro il bottino che nascondevano nel mezzo che è stato sequestrato dai poliziotti.

Nel bagagliaio c'era un vero e proprio "tesoro" appena rubato a un magazzino di un corriere a Porto Mantovano: i ladri avevano messo le mani su scarpe di marca, telecamere, termometri da parete e tisaniere della Thun. Il bottino ammonta a diverse migliaia di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento