Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Non si fermano all'alt: in macchina una partita di hashish

30 kg nel baule di una Fiat Multipla e 170 nascosti in casa: in manette sono finiti due marocchini di Cesano Maderno incensurati. L'operazione della Polizia Stradale di Seregno

Quando hanno visto la paletta alzarsi e il posto di blocco della Polizia Stradale non hanno esitato: anzichè accostare e sottoporsi a un controllo hanno premuto sull'acceleratore e tentato l'impossibile impresa di seminare le forze dell'ordine a bordo di una Fiat Multipla.

E' stato così, casualmente, che gli agenti della Polizia Stradale di Seregno impegnati domenica mattina in un controllo a Sesto San Giovanni hanno scovato e arrestato due spacciatori marocchini incensurati.

Secondo quanto riporta Il Corriere della Sera, quando il mezzo su cui i due, 43 e 33 anni, viaggiavano ha oltrepassato il posto di blocco ignorando l'alt è scattato l'inseguimento che dal milanese si è protratto fino all'Alta Brianza, terminando a Bovisio Masciago.

Quando i poliziotti sono riusciti a bloccare il mezzo lo hanno perquisito, portando alla luce quanto i due volevano nascondere con la fuga: nel baule dell'auto i marocchini infatti trasportavano 30 kg di hashish.

I controlli sono poi proseguiti nell'appartamento di Cesano Maderno nella loro disponibilità dove gli agenti hanno trovato e sequestrato altri 170 kg di droga nascosti in diversi armadi e 11mila euro in contanti.

Per loro le manette sono scattate con l'accusa di detenzione e traffico di droga: il valore della partita di stupefacente sequestrata ammonta a oltre due milioni di euro e la droga era destinata a essere immessa sul mercato milanese e brianzolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano all'alt: in macchina una partita di hashish

MonzaToday è in caricamento