Fuga e inseguimento nel torrente alle Groane: spacciatore ingoia 30 ovuli e si sente male

L'uomo, 40enne di origine marocchina, si è sentito male ed è stato accompagnato in ospedale da un'ambulanza. In corpo aveva trenta ovuli di sostanza stupefacente: denunciato

La droga sequestrata

L'inseguimento tra i boschi, il fuggi-fuggi generale e il tuffo nel torrente per tentare di sfuggire alla polizia. Operazione antidroga movimentata quella che nel pomeriggio di mercoledì 16 ottobre ha visto impegnati gli agenti della polizia locale di Senago all'interno dell'area boschiva del Parco delle Groane, al centro delle cronache purtroppo per l'attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il personale in divisa si è appostato a ridosso della strada provinciale 119 e all'interno dell'area verde intorno alle 16: i presunti pusher, dopo aver notato la presenza delle forze dell'ordine, si sono dileguati, disperdendosi. Per allontanarsi dall'area alcuni hanno scelto l'acqua, lanciandosi nel torrente dove sono stati raggiunti però dal personale del comando di Villa Sioli.

Gli agenti hanno fermato e bloccato uno spacciatore, un uomo di 40 anni di origine marocchina, residente a Milano, incensurato e in regola con i documenti. Il 40enne è stato trovato in possesso di 21 grammi di cocaina e gli agenti hanno avuto fin da subito il sospetto che l'uomo potesse aver ingerito della sostanza stupefacente perchè le sue condizioni di salute non erano ottimali. Sul posto sono giunti così anche i soccorsi del 118 che hanno visitato l'uomo e l'hanno accompagnato in ospedale. Al Pronto Soccorso il 40enne è stato sottoposto a una radiografia da cui è emerso che aveva ingerito poco prima trenta ovuli di sostanza stupefacente, forse eroina, che non è stato però possibile identificare. Nel sangue sono state trovate anche tracce di cocaina. L'uomo è stato ricoverato e per lui è scattata una denuncia a piede libero per detenzione di droga ai fini di spaccio. 

"Grazie e un plauso alla nostra Polizia Locale guidata dal Comandante Tagliabue, sono certa che il comando sarà sempre più attento alla sicurezza dei nostri cittadini e alla lotta contro lo spaccio. Grazie di cuore per mettere ogni giorno a repentaglio la vostra vita per la nostra sicurezza" ha commentato così il Sindaco di Senago Magda Beretta, divulgando i risultati dell'operazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento