menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pattuglie dei carabinieri (immagine repertorio)

Pattuglie dei carabinieri (immagine repertorio)

Scappa sulla Milano-Meda e sperona un'auto dei carabinieri: arrestato 26enne

È successo nella notte tra giovedì e venerdì 5 agosto. Nei guai un ragazzo di 26 anni, arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale

Quando ha visto i carabinieri che gli imponevano l'alt non si è fermato, anzi: ha spinto a tavoletta sull'acceleratore della sua Citroën C2. Non l'ha fatta franca: è stato inseguito per qualche chilometro e arrestato a Limbiate. È successo nella notte tra giovedì e venerdì 5 agosto; nei guai un ragazzo di 26 anni, arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto è iniziato nella zona industriale di Cormano. Era appena scoccata l'una di notte quando il giovane ha superato il controllo senza fermarsi. È subito scattato l'inseguimento, proseguito sulla statale dei Giovi e poi a Limbiate, dove è stato accerchiato dalle gazzelle dei carabinieri. Non si è arreso: ha speronato una vettura del radiomobile per cercare di aprirsi un varco per l'ulteriore fuga. La vettura dell'Arma ha subìto alcuni danneggiamenti alla fiancata, ma nessuno si è fatto male. Poco dopo il fuggitivo è stato definitivamente bloccato e identificato: risiede proprio a Limbiate e non è la prima volta che cerca di sottrarsi all'alt delle forze dell'ordine.

È stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Nella sua auto non è stato trovato niente di sospetto, ma visti i precedenti per droga, l'ipotesi su cui lavorano i carabinieri è che la fuga gli sia in qualche modo "servita" per avere il tempo di liberarsi di qualche sostanza stupefacente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento