Cronaca Stazione / Via Marsala

Ubriaco fugge dalla polizia locale: inseguimento a Monza

Denunciato per guida in stato di ebbrezza un 47enne milanese: l'uomo aveva un tasso alcolemico quasi cinque volte oltre il limite

Guidava con la revisione scaduta. Per questo motivo, inizialmente, gli agenti della polizia locale di Monza giovedì sera hanno pensato che un 47enne milanese avesse schiacciato sull'acceleratore e si fosse dato alla fuga a tutta velocità alla vista di una pattuglia.

In realtà quando l'uomo, dopo un inseguimento iniziato in via Marsala e terminato in via Duca degli Abruzzi, ha iniziato a rivolgersi agli agenti in tono sprezzante e con aggressività, il personale del comando si è accorto che il conducente era alticcio. L'uomo, che guidava una Volkswagen Passat aveva un tasso alcolemico pari a 2,36 g/l, quasi cinque volte oltre il limite massimo consentito. 

Ad attirare su di sè l'attenzione della polizia locale era stata una manovra avventata che il 47enne aveva fatto lungo via Marsala, sotto gli occhi di una pattuglia: da qui era scattato l'inseguimento lungo via Europa, via Cavallotti e via Vittorio Veneto. In via Duca degli Abruzzi la polizia locale era riuscita a far fermare l'uomo ma, dopo aver arrestato la marcia, il 47enne si era rimesso in movimento, rischiando anche di andare a collidere contro l'auto d'ordinanza.

Una volta accompagnato in comando e denunciato per il reato di guida in stato di ebbrezza l'uomo ha anche fatto finta di parlare al cellulare con qualcuno, facendo credere agli agenti di essere in linea con conoscenze "altolocate" che non avrebbero gradito l'epilogo di quella vicenda. Gli agenti però non hanno pensato nemmeno per un attimo che dall'altra parte del telefono ci fosse qualcuno intento a dialogare con il 47enne. Per lui è scattato anche il ritiro della patente e il sequestro del veicolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fugge dalla polizia locale: inseguimento a Monza

MonzaToday è in caricamento