menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'inseguimento a Monza

L'inseguimento a Monza

Sfreccia a 150 km/h per le strade di Monza e scappa da un inseguimento

Denunciato un trentenne per guida in stato di ebbrezza, resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Guidava contromano a folle velocità in centro Monza ed era al volante completamente ubriaco. Quando lo scorso venerdì notte gli agenti della polizia locale impegnati in un servizio di controllo in via Bergamo hanno incrociato una Fiat 500 grigia hanno intimato subito l'alt al conducente che, anzichè fermarsi, ha premuto sull'acceleratore ed è scappato via.

Per le strade monzesi, da via Lecco fino a viale Libertà, l'auto in fuga è stata inseguita dagli agenti che hanno cercato di raggiungere il veicolo che viaggiava a 150km/h, bruciando tutti i semafori, saltando gli stop e mettendo a rischio l'incolumità di eventuali automobilisti che avrebbero potuto incrociare la sua corsa. A ridosso di via Correggio gli agenti della polizia locale hanno incrociato anche una pattuglia della Polizia di Stato che si è lanciata all'inseguimento del fuggitivo di cui però, alla rotatoria di viale Stucchi, si sono perse le tracce. 

Immediatamente è stata diramata una nota di ricerca in tutta la Lombardia e  l'auto è stata fermata apppena cinque minuti dopo a Usmate Velate dai carabinieri della stazione di Arcore. L'uomo, un trenunenne residente a Correzzana, G.J.M.O., italiano, era alla guida con un tasso alcolemico di 2,36 g/l. Per il ragazzo, dipendente di un noto locale di via Bergamo con una lunga lista di precedenti alle spalle per spaccio e droga, è scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza e per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il conducente dovrà anche pagare tutte le sanzioni relative alle violazioni del codice dellla strada commesse durante la fuga, dall'eccesso di velocità agli stop non rispettati.

Sono ancora in corso da parte degli agenti della polizia locale una serie di accertamenti per assicurarsi che il trentunenne durante la folla fuga dalle forze dell'ordine non si sia liberato di eventuale sostanza stupefacente che avrebbe potuto avere con sè. 

Nell'area di via Bergamo la polizia locale durante una rissa la scorsa settimana aveva sorpreso un altro soggetto, questa volta straniero, con numerosi precedenti per spaccio alle spalle in seguito a una aggressione, dai contorni ancora poco chiari, che avrebbe visto nove marocchini scagliarsi contro un connazionale per un telefono non pagato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento