Al San Gerardo eseguito per la prima volta un intervento per il difetto del petto escavato

In sala operatoria un ragazzo di 13 anni: due mini tagli e una microcamera da 5 millimetri

Un difetto congenito e un intervento record per eliminare la deformità del petto con due piccole incisioni e una microtelecamera in un ragazzo di 13 anni. Protagonista dell'impresa è stato l'ospedale San Gerardo di Monza che con questa operazione chirurgica, eseguita per la prima volta, ha riportato all’aspetto normale il petto “escavato” di un giovane ragazzino 13enne con solo due piccole incisioni di tre centimetri e l’aiuto di una telecamera da 5mm.

“Le deformità del torace colpiscono circa una persona su 400 e di solito diventano più gravi durante l’adolescenza – spiega il dott. Marco Scarci, direttore della struttura complessa di Chirurgia toracica -. Alcuni pazienti lamentano dolore al torace e possono sottoporsi a molte indagini senza scoprire alcuna causa per i loro sintomi. In questo caso abbiamo utilizzato una tecnica chirurgica minimamente invasiva per ridurre le cicatrici senza praticare interventi demolitivi della parete toracica, come in passato, utilizzando in seguito la terapia fisica per aiutare i pazienti a tornare più rapidamente alle normali attività quotidiane”.

Il petto escavato, noto anche come “pectus excavatum” o “torace a imbuto”, è un’anomalia della gabbia toracica che si manifesta attraverso un infossamento della parte centrale dello sterno che risulta evidente anche ad occhio nudo al centro del torace. Il petto escavato è congenito e può essere presente sin dalla nascita.

“L’attività della chirurgia toracica continua a promuovere la reputazione di eccellenza del nostro ospedale offrendo un tipo di chirurgia poco praticato a livello nazionale. Siamo fieri di poter offrire anche questi trattamenti ai nostri pazienti” ha detto Matteo Stocco, Direttore Generale della ASST Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento