Svaligiavano appartamenti "entrando" dalla pista ciclabile: arrestati

In manette due ladri ventenni a Paderno Dugnano. Sorpresi dai carabinieri della compagnia di Desio dopo aver svaligiato una casa

Avevano trovato quella via d’accesso, sicura e discreta, ed erano andati a segno. O almeno ci avevano provato. Purtroppo per loro, però, da tempo i carabinieri tenevano d’occhio il loro “segreto” e al momento giusto li hanno sorpresi e fermati.

La scorsa notte, i militari della tenenza di Paderno Dugnano hanno arrestato due albanesi di venti e venticinque anni, entrambi senza fissa dimora, accusati di tentato furto, possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e resistenza a pubblico ufficiale. Le strade dei malviventi e dei carabinieri si sono incrociate mentre gli uomini dell’arma tenevano sotto controllo la pista ciclabile accanto al canale Villoresi, potenzialmente una “strada” utilizzata dai malviventi per poter avvicinarsi inosservati alle abitazioni della zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio lì, i militari hanno trovato i due albanesi che hanno cercato di sottrarsi all’arresto aggredendo i carabinieri. Le verifiche degli uomini dell’arma hanno subito incastrato i due, riconosciuti - anche grazie agli abiti - come i responsabili di un tentato furto avvenuto poco prima in una casa di via San Marino. Non è escluso, comunque, che la coppia sia responsabile di altri colpi in zona. I due, al momento, si trovano nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento