Cronaca

Assalto con gran baccano all’Asl: ladri presi con il sacco vuoto

Caos nella notte all’Asl di Solaro. Colpa di due ladri che venerdì, con il favore delle tenebre, si sono intrufolati nel presidio sanitario. Obiettivo: scassinare lo sportello automatico dei ticket, e arraffare le monete e le banconote di piccolo taglio che i pazienti avevano versato per prenotare le visite.

Armati di piede di porco e grimaldello, poco dopo le tre i malviventi hanno scassinato la porta d’ingresso. In questo modo, sono stati immortalati dalle telecamere a circuito chiuso. Inoltre, l’impianto d’allarme, collegato con la stazione dei carabinieri di Solaro, è entrato in funzione, buttando giù dal letto mezzo quartiere. Così, mentre stavano ancora armeggiando per capire come forzare lo sportello automatico, i mariuoli si sono ritrovati accerchiati. Sul posto sono arrivate due pattuglie di carabinieri, i vigilantes, e perfino qualche curioso che per lo spavento non riusciva più a prendere sonno, attirato dal gran baccano che si era creato in pieno centro storico.

Con un simile pandemonio, impossibile passare inosservati, o peggio, tentare la fuga. E, infatti, il 47enne di Solaro e il 34enne di Limbiate, sono finiti in manette per tentato furto aggravato. Di fronte ai militari che allungavano sui loro polsi le manette, i due hanno tentato di negare ogni evidenza: ma non hanno saputo spiegare come mai stavano uscendo dalla porta con in mano un piede di porco, un grimaldello, un grosso cacciavite e un sacco di tela, rimasto completamente vuoto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto con gran baccano all’Asl: ladri presi con il sacco vuoto

MonzaToday è in caricamento