Monza, raffica di furti a Cederna: cinque appartamenti svaligiati nel weekend

Nella notte tra sabato e domenica. Nel quartiere è intervenuta la polizia di Stato che ora indaga sui furti

Immagine di repertorio

Cinque furti in poche ore nello stesso quartiere. I ladri nel weekend hanno preso di mira la zona di Cederna, a Monza. Tra sabato e domenica una volante della Questura ha effettuato diversi sopralluoghi e controlli nell'area dopo le segnalazioni relative ai numerosi furti consumati.

I topi d'appartamento - forse la stessa banda - sono entrati in azione nel weekend e hanno racimolato un bottino fatto di gioielli e contanti rubati in cinque diverse abitazioni. In tutti i casi i ladri sarebbero riusciti a raggiungere le abitazioni introducendosi dal balcone e aprendosi un varco negli infissi sono stati in grado di entrare negli appartamenti. Dagli appartamenti sono stati rubati gioielli, prezioni e denaro. 

Come evitare i furti in casa: i consigli della polizia

Il primo consiglio è quello di aumentare i sistemi di sicurezza passiva: porta blindata e chiave a mappa europea possono scoraggiare i ladri meno 'professionali'. Qualche suggerimento nelle norme di comportamento: non tenere, soprattutto nelle ore notturne finestre e tapparelle spalancate, soprattutto se l'appartamento è facilmente raggiungibile dal piano stradale o dal tetto; non aprire mai al citofono o al cancello o alla porta d'ingresso a persone sconosciute o che non sono 'a vista'.

Non farsi 'abbordare' per strada da persone che si fingono conoscenti, parenti, amici di familiari o semplicemente persone che vogliono aiutarvi ad esempio a portare la spesa a casa; non portate sconosciuti in casa. Non dite ad estranei o semplici conoscenti da quante persone è composto il nucleo familiare. Non dite se e quali valori custodite in casa; non tenete in casa grosse somme di denaro o gioielli di particolare valore preferendo altri luoghi per la custodia come le cassette di sicurezza.

In vista delle prossime vacanze natalzie non pubblicizzate la vostra partenza tra conoscenti, nei luoghi di ritrovo o sui social network; fornite, se possibile, un recapito da utilizzare, in caso di problemi, ad un vicino fidato. Allo stesso vicino chiedete, se può, di liberare la cassetta postale da posta e soprattutto dalla pubblicità che se accumulata può esser un indicatore di assenza. Non lasciare messaggi sulla porta, sulla cassetta postale; non create risposte automatiche che segnalino la vostra assenza sulla vostra casella di posta elettronica.

Se lo ritenete opportuno lasciate una luce accesa in casa perché questo potrebbe spaventare i ladri così come una radio o un televisore acceso. Non postate sui social network foto o messaggi che facciano capire inequivocabilmente che siete lontani da casa.

Se al rientro trovate la porta aperta non entrate mai; chiamate immediatamente la Polizia e fate entrare gli agenti per primi; non fatevi prendere dal desiderio di sorprendere i ladri o di verificare subito cosa sia successo: un ladro sorpreso e messo alle strette potrebbe diventare aggressivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monza Maestoso ha aperto le porte: ecco il centro commerciale nato dall'ex cinema

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 100 Mini, bracciali in oro con diamanti e iPhone

  • Incidente in tangenziale Est, schianto tra auto e moto: grave 51enne

  • Incidente tra auto e moto in tangenziale Est, morto 51enne al San Gerardo di Monza

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Travolto e ucciso mentre attraversa la strada, muore ragazzo di 23 anni a Carate

Torna su
MonzaToday è in caricamento