I padroni di casa fanno festa, il ladro rovista negli armadi

La corsa dei carabinieri ha permesso di incastrare il ladro mentre era ancora all'interno della casa: in manette un 32enne

Una telefonata allunga la vita? Forse. Di sicuro, allontana i ladri da casa. E’ quel che è successo sabato sera in un quartiere residenziale al confine tra Varedo e Limbiate. Poco dopo le 23 un «uccellino» ha avvisato i carabinieri di Desio: «Qualcuno è entrato nella casa del mio vicino».

La corsa dei carabinieri ha permesso di incastrare il ladro mentre era ancora all’interno della casa. In punta di piedi, i militari sono entrati in casa, aprendo la porta già socchiusa. Sono saliti al piano di sopra, e hanno colto sul fatto il ladro mentre era intento a rovistare con la testa dentro a un armadio.

Tale era la concentrazione del bandito, che nemmeno si è accorto di avere i carabinieri alle calcagna. Quando si è voltato, gli uomini in divisa gli hanno infilato le manette ai polsi. Ora il giovane, 32 anni, romeno, senza fissa dimora, alle prime arme nella difficile carriera di topo d’appartamento, si trova in carcere a Monza con l’accusa di tentato furto. I padroni di casa non si erano accorti di niente. Peruviani, si trovavano a una festa in casa dei vicini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento