rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Il ladro sorpreso di notte a rubare 500 euro in monete in ufficio: "Sono un dipendente"

E' stato arrestato per furto aggravato

Si è intodotto nella sede dell'Aci e ha frugato tra gli uffici, riuscendo ad accumulare un bottino in monete di quasi cinquecento euro. Ma l'incursione, forse non proprio silenziosa, ha destato sospetti. E ad accorgersi della presenza di un estraneo nei locali dell'Automobile Club è stato un addetto alla vigilanza dopo l'attivazione dell'allarme. La sicurezza ha chiesto l'intervento della polizia di Stato che è giunta in pochi istanti sul posto.

I fatti sono avvenuti nella nottata di mercoledì 21 aprile a Livorno e hanno come "protagonista" un 42enne monzese. 

Il ladro sorpreso ngli uffici: "Sono un dipendente"

I poliziotti hanno effettuato un controllo ma non hanno riscontrato anomalie e così hanno lasciato la sede dell'Aci. Ma poco dopo la centrale operativa ha ricevuto una nuova richiesta di intervento perchè l'addetto alla vigilanza - rimasto all'interno - aveva sorpreso un uomo tra gli uffici che, sorpreso a rubare, si era presentato come dipendente della società. L'uomo, F.S., 42enne di origine monzese, alla vista della polizia ha tentato la fuga ma è stato rintracciato e arrestato per furto aggravato. Il 42enne è stato trovato in possesso di 481,48 euro in monete di vario taglio che aveva prelevato pco prima dalla sede.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ladro sorpreso di notte a rubare 500 euro in monete in ufficio: "Sono un dipendente"

MonzaToday è in caricamento