Revocato l'affidamento in prova al ladro dell'ospedale di Lecco che derubava i pazienti

L'uomo aveva fatto irruzione a casa di una connazionale lo scorso 16 agosto

Immagine repertorio

Prima i furti a danno dei malati dell'ospedale di Lecco, derubati durante la loro degenza. E lui, 28enne originario del Ghana, era stato ritenuto responsabile di quei reati e arrestato. Poi, dopo le manette, era stato affidato in prova ai servizi sociali. Tutto questo fino a martedì 28 agosto quando i carabinieri della compagnia di Vimercate lo hanno arrestato a Carugate, colpito da un decreto di sospensione dell’affidamento in prova con collocamento in carcere emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Milano.

Il motivo? "Reiterate violazioni della misura cautelare", precisano i militari in una nota. L'ultimo episodio lo scorso 16 agosto quando l'uomo si è introdotto in un appartamento di Milano in cui abitava una sua connazionale che ha chiesto l'intervento dei carabinieri. Il 28enne era stato denunciato per violazione di domicilio e successivamente il tribunale di Sorveglianza ha deciso di inasprire la misura adottata nei suoi confronti. E per lui si sono aperte le porte di San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento