rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Biassono

Biassono non dimentica: tante lanterne per ricordare Giancarlo

Cerimonia commovente alla Croce Bianca di Biassono a un anno dalla morte dello storico presidente Giancarlo Carrer sconfitto dal covid

Grande emozione e tanti ricordi si sono rincorsi nella mente di chi ha conosciuto e stimato il 'papà' della Croce Bianca di Biassono.

Una cerimonia intensa, con il volo delle lanterne in cielo, quella che martedì sera ha sancito l'ultimo saluto comunitario a Giancarlo Carrer, storico volontario e presidente della Croce Bianca di Biassono.

Nel piazzale della sede erano in tanti: i familiari, gli amici, i volontari che a causa della pandemia non avevano potuto salutare degnamente uno dei volti storici del volontariato del soccorso in Brianza morto un anno fa a causa del covid. 

La cerimonia per ricordare Giancarlo Carrer (Foto Fb Croce Bianca Biassono)

Carrer-2

Giancarlo Carrer è morto il 9 novembre 2020, a 67 anni, all'ospedale San Gerardo di Monza. Originario di Seregno Carrer era arrivato a Biassono in occasione della fondazione della Croce Bianca che aveva contribuito a far nascere e crescere. Sempre impegnato come volontario prima e poi come coordinatore, non si era mai fermato nemmeno durante la prima ondata della pandemia. Proprio pochi giorni fa la Provincia di Monza e Brianza lo ha ricordato con una menzione speciale in occasione della cerimonia di consegne del Premio Talamoni. 

"Giancarlo racchiudeva in sè tutto quello che è la Croce Bianca - si legge sul post pubblicata sulla pagina Facebook del sodalizio -. Volontariato, servizio, amore per la sua famiglia e per la Croce Bianca. Ciao Gianca un anno dopo abbiamo voluto riunirci tutti insieme per ricordarti e per salutarti come non abbiamo potuto fare prima. Buon riposo Carrerone". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biassono non dimentica: tante lanterne per ricordare Giancarlo

MonzaToday è in caricamento