Cronaca Vimercate

Giovane laureato rapina farmacie: 'Mi servono soldi per i videopoker'

Il rapinatore, un ventinovenne laureato in marketing, è stato arrestato dai carabinieri dopo l’ennesimo colpo. In un mese aveva svaligiato sei farmacie. Ha raccontato che si era indebitato giocando al videopoker

In meno di trenta giorni aveva messo a segno sei colpi. Quello che gli è costata l’arresto, così ha giurato, sarebbe stata l’ultimo. Perché ormai aveva recuperato i soldi per saldare il suo debito. 

I carabinieri di Vimercate hanno arrestato G.S., un ventinovenne laureato in marketing ed incensurato, che nell’ultimo mese era diventato il terrore delle farmacie della zona. 

Nel mese di ottobre i militari avevano registrato un’impennata delle rapine in farmacia con cinque colpi nel giro di un paio di settimane. A compierle, come raccontato dalle vittime, era stato sempre lo stesso rapinatore: un giovane italiano incappucciato con una felpa che arraffava il denaro impugnando un revolver, rivelatosi poi un’arma giocattolo priva del “tappo rosso”.

GUARDA IL VIDEO. 

Nei giorni scorsi, dopo l’ennesima rapina, i carabinieri sono riusciti a fermare il ventinovenne all’esterno del Centro Polidiagnostico di Agrate Brianza. Il ragazzo ha spiegato che quello sarebbe stato l’ultimo colpo. 

Le rapine che sarebbero imputabili al ventinovenne sarebbe avvenute a Pessano con Bornago, Cernusco Sul Naviglio e Carugate, oltre all'ultima ad Agrate. In tutte le rapine il giovane avrebbe racimolato tra i 500 ed i 600 euro.

I soldi, ha ammesso, gli sarebbero serviti per pagare un debito che aveva contratto giocando ai videopoker. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane laureato rapina farmacie: 'Mi servono soldi per i videopoker'

MonzaToday è in caricamento