Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / via Solera

Nuova Procura, pronta per fine 2014: riprendono i lavori, 2 anni di ritardo

La giustizia monzese avrà a disposizione cinquemila metri quadri di spazio in più dopo la chiusura del cantiere. A dicembre

MONZA - Si salva da un nuovo spreco di soldi e tempo il cantiere per nuova sede della Procura della Repubblica in via Solera. Ed entro fine aprile riprenderanno i lavori per completare l’opera a carico del Comune più grande attiva in città, avviata nel 2009 e dal costo di circa 12 milioni di euro.

RISCHIO ANNULLAMENTO - Si è corso il rischio che l’appalto fosse annullato, richiedendo quindi una nuova gara che avrebbe portato via altro tempo oltre che richiesto spese aggiuntive, dopo che dallo scorso luglio la cooperativa edile che si è aggiudicata l’appalto ha interrotto i lavori.

DIFFICOLTA' A PAGARE - Le difficoltà dei pagamenti da parte del Comune a causa del patto di Stabilità hanno compromesso l’attività, il cantiere si è fermato con l’opera completata al 30%. Il Comune che appalta i lavori per vece del Ministero della Giustizia, ha aperto la procedura per poter far subentrare una nuova impresa, ma fino alla fine di febbraio incombeva la possibilità che tutto fosse fermato.

RIPRENDONO I LAVORI - Ora invece si sono assegnati i lavori a una nuova ditta e la realizzazione della nuova palazzina da 3 piani con parcheggio interrato in via Solera, anche se in ritardo di almeno due anni rispetto alle previsioni, può ripartire con tempi di ultimazione stimati entro fine 2014. Anni d’attesa per dare alla Giustizia monzese almeno 5mila metri quadrati in più che sono sempre più necessari: già ora gli spazi del Palazzo di piazza Garibaldi sono precari e insufficienti e la situazione rischia di diventare insostenibile con la cancellazione del distaccamento del Tribunale di Desio, e quindi la necessità di ricollocare altrove quegli uffici. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Procura, pronta per fine 2014: riprendono i lavori, 2 anni di ritardo

MonzaToday è in caricamento