rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Scuola

La provincia investe (fino a 36 milioni) sulle scuole, ecco le nuove aule a Monza e in Brianza

Da qui ai prossimi tre anni investimenti per un valore complessivo di 36 milioni di euro nell'ambito dell'accordo con Regione per il rimborso delle quote Asam. In programma nuove strutture e interventi di riqualificazione sugli istituti esistenti

Nuove aule, palestre e lavori di riqualificazione per migliorare le strutture esistenti. La provincia di Monza e Brianza punta sulla scuola. Il consiglio provinciale ha approvato la prima variazione al bilancio di previsione 2022 – 2023 – 2024: nel documento si prende atto dell’accordo siglato con Regione Lombardia in merito al rimborso delle quote Asam e si inserisce a bilancio la prima trance del rimborso pari a 9 milioni di euro. Le successive tre trance saranno introitate nei prossimi tre anni per un valore complessivo di 36 milioni di euro.

L’accordo con Regione prevede il vincolo di utilizzo delle risorse per investimenti: la Provincia di Monza e Brianza ha stabilito di utilizzare il 90% dei fondi per l’edilizia scolastica, in particolare per riqualificazioni e per nuove realizzazioni. “Le risorse che stiamo incassando ci permettono di avviare una fase di progettazione e programmazione sulle principali opere su cui vogliamo investire: aggiungere spazi, mettere in sicurezza gli edifici esistenti e definire le fasi operative per la realizzazione dei nuovi edifici a Meda e Vimercate. Abbiamo avviato un percorso di confronto con i dirigenti scolastici per individuare priorità e bisogni che confluiranno nelle pianificazioni" spiegano il presidente Luca Santambrogio e la consigliera delegata Martina Cambiaghi.

Le nuove aule e i lavori

Ecco nel dettaglio gli investimenti previsti (si tratta di 9 milioni introitati dalla provincia) che saranno utilizzati nel 2022:

  • Omnicomprensivo di Vimercate: sono destinati 1.500.000 euro per completare la realizzazione di 12 aule e 2 spazi polivalenti e ambienti ausiliari e di servizio che consentiranno una più efficace ripartizione degli spazi disponibili tra gli Istituti ospitati nel centro scolastico. Le opere sono state finanziate, in una prima fase, con fondi Bei (3.514.229,42 euro) e sono state avviate nell’ottobre 2020, ma il cantiere ha subito diversi stop, anche a causa dell’attuale situazione di difficoltà di reperimento dei materiali. Si è reso necessario, pertanto, rivedere l’appalto per aggiornare le tariffe: i fondi in ingresso serviranno per portare a conclusione i lavori avviati. Il fabbricato di nuova realizzazione servirà non solo per aumentare la capacità ricettiva dell’Omnicomprensivo, ma anche per permette la turnazione degli studenti durante i lavori di rifunzionalizzazione dell’intero plesso, per i quali l’ente è in possesso di una prima ipotesi progettuale redatta dal Politecnico di Milano. Il progetto di ampliamento del complesso di Vimercate con le 12 aule prevede la realizzazione di un fabbricato in pannelli in legno lamellare con tecnologia X-LAM prefabbricata, di circa 880 mq lordi in pianta (di superficie coperta) edificato su due livelli fuori terra per una complessiva superficie utile di pavimento di circa mq 1500. Sono state privilegiate soluzioni architettoniche funzionali ad elevato rendimento energetico per ottenere: massima sostenibilità ambientale; massima efficienza energetica; il migliore confort possibile per gli alunni fruitori della Struttura; la minima interferenza tra cantiere e attività scolastica.
  • Ex scuola elementare Ferrario – Agrate Brianza: sono destinati 2.000.000 euro, a cui si aggiungerà un altro milione nel 2023 ai fondi concessi dal Ministro Bianchi, per completare il progetto di di ristrutturazione ed ampliamento dell’ex scuola elementare “Ferrario” che ha un valore complessivo pari a 8.650.00. La sede di Agrate ospiterà, a lavori ultimati, l’intero istituto tecnico “Floriani”, oggi dislocato su 3 porzioni immobiliari a Vimercate ( Via Cremagnani, Via Adda). L’ intervento permetterà di risparmiare il canone di locazione della porzione di Via Cremagnani in affitto da privati.
  • Istituto Milani – Meda: 1.500.000 euro sono destinati alla realizzazione del primo lotto funzionale del nuovo Istituto “L.Milani” che consisterà nella costruzione della palestra, della centrale termica e delle opere di sistemazione delle aree esterne correlate all’intervento (porzione di parcheggi, strada di accesso, ecc.). Per realizzare l’intero lotto si sommano a questa trance 1.500.000 euro delle rate Asam 2023 e 3.200.000 euro dai fondi del decreto Ministro Bianchi per complessivi €. 6.200.000. La futura scuola, una volta completata, permetterà l’accentramento degli studenti in un’unica sede, abbandonando definitivamente le porzioni di Via Como (sede centrale), Via General Cantore (succursale in affitto) e Seveso. Inoltre, tale intervento, non solo doterà il futuro istituto di un’autonoma palestra scolastica (sgravando l’ente dai costi di affitto di apposita struttura sportiva), ma permetterà di risparmiare il canone di locazione di una porzione immobiliare in affitto da privati (Parrocchia – Via General Cantore).
  • Istituto Primo Levi – Seregno: 1 milione è destinato alla realizzazione ex novo di aule nel portico esistente al piano terra dell’istituto Primo Levi, finalizzato all’aumento della capacità ricettiva della scuola. I lavori saranno cantierabili a seguito del completamento degli interventi di adeguamento sismico della struttura esistente.
  • Leonardo da Vinci – Carate Brianza: 500.000 euro per i lavori di adeguamento prevenzione incendi dell’istituto Leonardo da Vinci, sulla base di risultanze progettuali depositate per l’ottenimento del certificato prevenzione incendi. Il resto del rimborso, pari a 2.500.000 euro, sarà destinato ad Interventi manutentivi vari associati ai contratti di manutenzione straordinaria dei fabbricati di proprietà e/o in gestione (legge 23/1996) e delle strade provinciali.

Gli uffici provinciali, oltre alla gestione delle risorse Asam, stanno pianificando l’utilizzo di altre risorse entrate nelle casse provinciali dalla partecipazione a bandi Miur: 3.850.337,87 + 2.013.612 euro sono destinati agli adeguamenti antincendio ( Ferrari di Monza, Meroni di Lissone, Olivetti di Monza, Don Milano di Meda, Zucchi di Monza, Parini di Seregno, Ghandi di Besana, Modigliani di Giussano, Majorana di Desio, Frisi di Monza, Mapelli di Monza, Versari di Cesano): 3.000.0000 euro per manutenzioni straordinarie e rifacimento coperture delle palestre ( Fermi di Desio, Marie Curie di Meda, Ghandi di Besana, Versari di Cesano; Mapelli di Monza. 1.500.000 milioni per il Majorana di Cesano per il rifacimento della copertura corpo aule e ripristino cornicioni di gronda; 400 mila euro per il M. Bianchi di Monza per nuove aule e laboratori. 650.000 mila euro al Morante per realizzare una nuova tensostruttura ad uso palestra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La provincia investe (fino a 36 milioni) sulle scuole, ecco le nuove aule a Monza e in Brianza

MonzaToday è in caricamento