Stazione di Seregno, in primavera al via i lavori per riqualificare l’area per 8,7 milioni di euro

Wi-fi gratuito, nuovi ascensori, rampe e potenziamento dell’illuminazione

Un treno in stazione - Repertorio

Wi-fi gratuito, nuovi ascensori e rampe di accesso, marciapiedi più alti per facilitare l’accesso ai treni e più luce che significa anche maggiore sicurezza. 

Ammonta a quasi nove milioni di euro l’investimento di Rfi e Comune di Seregno per il progetto di riqualificazione della stazione. Il protocollo d’intesa è stato firmato da Alberto Rossi, sindaco della città brianzola e da Luca Cavacchioli, Direttore Produzione Lombardia di Rete Ferroviaria Italiana.

Numerosi sono gli interventi previsti: abbattimento delle barriere architettoniche con l’installazione di ascensori/rampe; innalzamento dei marciapiedi a 55 cm - standard europeo per i servizi ferroviari metropolitani - per facilitare l’accesso ai treni; percorsi tattili per ipovedenti; wi-fi gratuito; riqualificazione del fabbricato viaggiatori e del sottopasso; rinnovo e potenziamento degli impianti di informazione ai viaggiatori e dell’illuminazione. Sarà così migliorata l’accessibilità complessiva e la qualità del servizio, a beneficio dei pendolari che ogni giorno si spostano per lavoro o studio.

I lavori inizieranno entro la primavera del 2020, saranno realizzati gradualmente per consentire il regolare svolgimento del servizio ferroviario e saranno ultimati entro il primo semestre 2021. 

I lavori su Piazza XXV Aprile restituiranno nuova vita all’area attraverso la riqualificazione della pavimentazione e delle aree verdi, nuova illuminazione e nuovi arredi, la creazione di una nuova velostazione e la ridistribuzione logica degli spazi e dei percorsi di accessibilità viaria, al fine di migliorare le condizioni di vivibilità, sicurezza ed integrazione modale, incentivando gli spostamenti sul territorio con mezzi pubblici e con quelli cosiddetti “condivisi”, anche in chiave di sostenibilità ambientale.

“Grazie allo sforzo di Rfi avremo una stazione più moderna, efficiente e accessibile, e grazie all’impegno economico del Comune di Seregno (finalizzato espressamente alla riqualificazione di piazza XXV aprile) avremo uno spazio più moderno e meglio raccordato con il tessuto urbanistico e viabilistico della città (importante sarà la realizzazione della nuova velostazione). La stazione è un punto di riferimento per le migliaia di persone che ogni giorno vi transitano. Rfi investe su Seregno, riconoscendo nella nostra città un valore strategico significativo. Seregno è una città importante, che merita investimenti. Questo è quanto riconosce Rfi con la sua attenzione, questa è la consapevolezza con cui tutti noi dobbiamo muoverci ed agire, tutti noi a partire da noi Amministrazione Comunale” ha commentato il sindaco Rossi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alunno positivo: cosa succede ai suoi compagni (e ai loro genitori)

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Una domenica dal sapore medievale, tra i borghi e i castelli della Lombardia

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Dove andare a fare castagne senza allontanarsi troppo da Monza

  • Diesel vietati a Monza e in Lombardia: la nuova data. Sì allo smart working con Pm10 alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento