Polmonite da Legionella, grave un uomo mantovano ricoverato al San Gerardo

L'uomo è stato ricoverato al San Gerardo, le sue condizioni sono gravi

Immagine repertorio

Un uomo di 43 anni, residente in provincia di Mantova, è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva del San Gerardo di Monza dove sta lottando contro la polmonite da Legionella.

L'uomo — con problemi al cuore, come ricostruito in un comunicato del San Gerardo — si era presentato il 5 settembre all'ospedale di Castiglione delle Stiviere con i sintomi della patologia. Dopo il ricovero e il peggiorare delle condizioni cliniche venerdì 7 settembre è stato trasferito nel reparto di rianimazione di Mantova.  Successivamente è stato trasferito a Monza in quanto la struttura mantovana non sarebbe stata in grado di garantire il corretto trattamento della malattia. Il San Gerardo ha così inviato nel nosocomio una equipe di medici che ha trasferito il 43enne a Monza. "Le condizioni si sono attualmente stabilizzate, ma resta in prognosi riservata", fanno sapere dall'ospedale. Restano invariate, invece, le condizioni del 29enne di Roè Volciano ricoverato al San Gerardo.

La Legionellosi: cos'è

La Legionellosi - ricorda il ministero - è un'infezione, causata da un batterio chiamato 'Legionella', che colpisce l'apparato respiratorio e può manifestarsi con una grave forma di polmonite. Insorge bruscamente dopo un periodo di incubazione di 2-10 giorni e può essere accompagnata da sintomi quali: temperatura corporea elevata, dolori addominali, diarrea, vomito, confusione mentale, delirio. La maggior parte degli individui sani resiste alla malattia,ma il rischio di acquisizione è correlato alla suscettibilità individuale del soggetto esposto, alla concentrazione e al tipo di Legionella, al tempo di esposizione.

La Legionella è un microrganismo molto diffuso in natura, in ambienti di acqua dolce (laghi e fiumi, sorgenti termali, ambienti umidi in genere). Da qui, la Legionella attraverso le reti di distribuzione dell'acqua potabile nelle città, dove può essere presente in bassa concentrazione, può colonizzare gli ambienti idrici artificiali come gli impianti idrici dei singoli edifici, grandi impianti di climatizzazione (torri evaporative e di raffreddamento), vasche idromassaggio, fontane, e così via. Quando tali sistemi sono scarsamente manutenuti, si possono creare condizioni di proliferazione del batterio, che può raggiungere anche concentrazioni molto elevate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Epidemia di polmonite: quali sono i sintomi, come bisogna comportarsi 

La malattia si può acquisire respirando l'aerosol formato da acqua contaminata. La produzione di aerosol può avvenire attraverso l'uso di rubinetti o docce, i cui circuiti siano colonizzati dal batterio. Le grandi epidemie sono tuttavia spesso causate dalle emissioni di aerosol, diffuso anche a lunga distanza, da torri evaporative o di raffreddamento, non adeguatamente pulite e disinfettate in cui l'acqua di raffreddamento è contaminata da Legionella. La malattia - conclude la nota ministeriale - non si contrae bevendo acqua contaminata e neppure per trasmissione da uomo a uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento