Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Lentate sul Seveso

Sei anni e 8 mesi: condannato il «pedofilo dell’oratorio»

Microcamere nello spogliatoio, falsi profili Facebook: la doppia vita di uno studente e volontario. Tre ragazzine su cinque hanno rifiutato il risarcimento economico

LENTATE SUL SEVESO – Cinque vite rovinate più una: la sua. E’ stato condannato a sei anni e otto mesi il «pedofilo dell’oratorio». Lo ha deciso il gup del Tribunale di Monza, Alfonsa Ferrario. Su di lui pesavano le accuse di violenza sessuale e produzione di materiale pedopornografico. Il processo si è svolto con rito abbreviato. Giovedì prossimo la sentenza.

COLONNA SONORA - Studente di medicina, 22 anni, volontario in un oratorio di Lentate sul Seveso, il giovane sfruttava la sua frequentazione della parrocchia per filmare ragazze minorenni di nascosto negli spogliatoi femminili, dove aveva piazzato delle microcamere. Le immagini venivano trasferite nella memoria del suo computer e montate con tanto di colonna sonora hard.

I FALSI PROFILI -  Il 22enne aveva creato falsi profili su facebook, nei quali diceva di avere 12 anni. Ottenuta l’amicizia e la confidenza delle quasi  adolescenti, facilmente le faceva cadere in trappola. Con la minaccia di pubblicare le loro immagini nude otteneva nuovi scatti ancora più pruriginosi.

LA DENUNCIA E LE SCUSE - A giugno i genitori delle ragazzine hanno denunciato il giovane. La polizia postale lo aveva arrestato. Sul suo computer erano stati trovati film e foto hard. Cinque minori si erano costituite in giudizio. Due di loro hanno ottenuto un risarcimento pecuniario, le altre hanno scelto di costituirsi ma hanno chiesto solo un risarcimento morale. Hanno invece chiesto che i soldi siano destinati alla cura del 22enne.

Lo studente nei giorni scorsi aveva chiesto scusa alle ragazzine e ai genitori. Ha sostenuto di essere malato e di aver intrapreso un percorso di cure, certificate con cartelle cliniche. I giudici hanno disposto per lui l’interdizione dai pubblici uffici e da tutte le attività sociali a contatto con minori.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei anni e 8 mesi: condannato il «pedofilo dell’oratorio»

MonzaToday è in caricamento