Lenzuola bianche listate a lutto in città: è una protesta contro le tasse

Le lenzuola bianche apparse in diversi punti della città sono il simbolo della protesta dei piccoli imprenditori e artigiani

Una banda nera su un lenzuolo completamente bianco. Un simbolo, efficace almeno visivamente, per esprimere ancora una volta tutto il proprio dissenso. I piccoli imprenditori e artigiani hanno ripreso la propria personalissima protesta contro il peso di una burocrazia eccessiva, che impedisce alle loro aziende di crescere. 

Le lenzuola sono comparse nella notte tra martedì e mercoledì in diversi punti della città, appesi ai cartelli della segnaletica stradale o ai cartelloni che pubblicizzano le attività commerciali. 

Nel mirino degli imprenditori, la burocrazia che li obbliga a pagare tasse elevate senza alcun sostegno da parte di banche ed istituti di credito, che concedono finanziamenti a stento, e la pressione fiscale alle stelle, che cancella gran parte dei guadagni. 

La protesta è apolitica e segue l'esempio di un piccolo imprenditore comasco, che per prima aveva esposto un telone bianco in segno di rabbia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Comprendiamo e sosteniamo pienamente le ragioni di questa protesta - ha commentato Marco Accornero, segretario generale dell’Unione artigiani delle province di Milano e di Monza Brianza a Il Cittadino - Non si è fatto nulla per ridurre la pressione fiscale nei confronti delle micro e delle piccole imprese senza dipendenti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Coronavirus: cosa succede se nel proprio condominio c'è una persona positiva?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento