Francesca, gli occhi e le orecchie ce li mettono i volontari

La storia di Francesca. Una vita segnata dalla malattia che rinasce grazie anche alla presenza quotidiana della Lega del Filo d'oro di Lesmo. Fino a realizzare il suo sogno: incontrare la popstar Laura Pausini

LESMO  – A 11 anni ha perso la vista e l’udito. Colpa: della sindrome di Usher, una malattia rarissima che non perdona. Difficile capire che cosa può provare una giovane vita nello scoprire che – un giorno dopo l’altro – le luci si fanno tenebra e le voci amiche delle persone che ami diventano fioche e lontane.
Francesca – una giovane che vive in Brianza - era sola a vivere questo suo dramma. Poi, sulla sua strada, ha incontrato i volontari della Lega del Filo d’oro di Lesmo. Il male ha proseguito inesorabile il suo corso. Ma la presenza dolce e costante di amici e l’apporto di cure adeguate ha fatto la differenza. Riuscendo a sostenerla, a darle un supporto morale, a integrarsi nell’ambiente in cui vive.

VERSI - Ora Francesca ha compiuto18 anni. E - nonostante mille difficoltà - è una ragazza con tante passioni e tanta voglia di vivere. Per esempio, è riuscita a non rinunciare alla sua grande passione: scrivere. Nel 2009 ha pubblicato il suo promo libro di poesie:  «Vita in righe di Poesia».  Pubblicato da Marna, ha provato l’emozione di stringere tra le mani il «suo» primo libro, di assaporare il profumo delle sue pagine e di donarne qualche copia agli amici, autografando la prima pagina.
La parola «rinuncia» non fa parte del suo vocabolario di vita. Grazie a una indomita forza di volontà e al supporto dei volontari della Lega del Filo d’oro, è riuscita a studiare. A giugno ha conseguito la Maturità all’Istituto Professionale Commerciale. E ora, in autunno, si iscriverà all’Università. Facoltà: Giurisprudenza alla Bicocca di Milano. L’obiettivo, farebbe tremare i polsi a tante sue coetanee: vorrebbe diventare notaio. E possiamo star sicuri che – come sempre – ce la metterà tutta.

LEGGI: IL CENTRO DI LESMO DELLA LEGA DEL FILO D'ORO

LAURA - Francesca non ha rinunciato a nessuno dei suoi sogni. Neppure a quelli ingenui di una ragazza della sua età. Come quella volta che ha chiesto di poter incontrare la cantante Laura Pausini. Il suo mito. Sulle prime, volontari della Lega del Filo d’oro sono sobbalzati sulla sedia. Poi, ci hanno provato. E la popstar di Faenza ha detto sì.
All’incontro – indimenticabile – non si sa chi fosse più emozionato. Se i volontari, che anche questa volta ce l’avevano fatta. Se Francesca, che aveva il cuore che gli batteva a mille. Ma forse la più emozionata di tutti era proprio Laura Pausini. La cantante si è commossa quando ha scoperto che Francesca le aveva dedicato una delle sue poesie, e ci ha tenuto a leggergliela. Laura Pausini ha incontrato Francesca nell’ultima tappa del suo tour italiano, a Pescara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

EMOZIONI - «Nessuna parola – ha scritto Francesca - può esprimere la grande emozione che ho vissuto nello stringere la mano e abbracciare colei che per me rappresenta tutto e che stimo con tutta me stessa. Laura è una persona speciale che quando canta trasmette l’anima a tutti coloro che hanno bisogno di sentirsi più felici. Proprio questa sua caratteristica così unica mi ha aiutata e mi aiuta costantemente a superare le mie quotidiane difficoltà». Anche Laura Pausini porterà sempre nel cuore questo incontro: «Grazie – ha detto a Francesca. E poi ha aggiunto -: Anche noi abbiamo bisogno di queste emozioni».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento