rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Dalla Brianza a Torino, la letterina per Babbo Natale vola per 160 chilometri

A scriverla le sorelline Giorgia e Gaia. La storia

Dalla Brianza a Torino. La letterina per Babbo Natale della piccola Giorgia e della sua sorellina Gaia ha fatto davvero tantissima strada sospinta da un palloncino, atterrando nei giardini di un castello.

Una piccola magia di Natale raccontata dai colleghi di TorinoToday. Spinta in volo da due meravigliosi palloncini rossi e verdi la letterina, sebbene non sia giunta fino al Polo Nord, è riuscita ad attraversare mezzo Nord Italia fino ad atterrare sulla collina torinese, in strada San Felice nei girdini del Castello di Pino Torinese, dove è stata raccolta martedì 21 dicembre, dal signor Renato. Nella letterina Giorgio spiega a Babbo Natale di essere durante l'anno "monella ma anche brava”. Spera, quindi, di poter ricevere i doni richiesti per lei e la sorellina Gaia: dai pastelli di cera, ai lego fattoria, alla frutta di plastica, ai vestiti e al camper della Barbie, non mancano tra le richieste alcuni dei classici giochi di Natale.

Segno che i bambini continuano a sentire l’atmosfera natalizia, che grazie a questo ritrovamento ha sentito ancora di più anche il signor Renato che ora spera di rintracciare le due bambine di cui ha trovato la lettera. A cui non svelerà che la lettera è arrivata a lui e non al vero Babbo Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Brianza a Torino, la letterina per Babbo Natale vola per 160 chilometri

MonzaToday è in caricamento