Fotovoltaico, sarebbero 216 gli esuberi di Mx Group

Divisi quasi a metà tra Villasanta e Mezzago. Rischia di saltare la trattativa tra le parti: la Cisl parla di "accordo inaccettabile". Prossimo appuntamento il 12 luglio al ministero

Ormai è ufficiale: partiranno 216 licenziamenti nella Mx Group tra Villasanta, dove c'è lo stabilimento principale (110 lavoratori), e Mezzago, dove c'è quello della Solarday (106 lavoratori). Un mese fa gli esuberi annunciati erano invece 200. E sembra confermata anche la delocallizzazione in Serbia dopo una maxicommessa per il fotovoltaico.

Tutto ciò è stato comunicato l'altro giorno in seguito a un incontro tra sindacati e azienda, con la mediazione della Confindustria. I sindacati, in accordo con l'associazione degli industriali, avevano controproposto un indennizzo e soprattutto un piano di ricollocamento dei lavoratori, ma anche un anticipo sulla cassa integrazione visto che la procedura dura vari mesi. Controproposte che al momento non sono state accettate.

MX GROUP: INTERVIENE DILIBERTO (COMUNISTI ITALIANI)

Il tavolo di trattativa ha un altro appuntamento per il 12 luglio, ma la Cisl è imbufalita: Gabriele Fiore parla di "accordo inaccettabile". Intanto i lavoratori sembrano ormai rassegnati. Un'altra brutta notizia è che l'indennizzo ammonterà a 3.100 euro per ogni lavoratore, ma solo alla fine del periodo di cassa, che dovrebbe durare per due anni. La proposta iniziale dell'azienda era ancora inferiore, ma al sindacato non basta.

CLIP: OPERAI MX GROUP IN PRESIDIO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il numero è nero, pessimo, stavolta definitivo. La Mx Group licenzia 216 lavoratori tra lo stabilimento di Villasanta e la controllata Solarday di Mezzago. Fanno 16 esuberi in più rispetto a quelli annunciati soltanto un mese fa, quando il colosso del fotovoltaico aveva comunicato la scelta di chiudere la produzione in Brianza per delocalizzare in Serbia, dove ha ottenuto un appalto da 1 miliardo e 755 milioni per realizzare il più grande parco solare del mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento