Dall’Italia all’Albania: straniero rimpatriato in aereo (per la seconda volta in un anno)

Insieme a lui nell'appartamento in cui viveva c'erano altri sei albanesi: due di loro sono finiti in manette per spaccio

In Italia senza fissa dimora, nel 2015 un aereo dello Stato italiano lo aveva rispedito in Albania. Venerdì mattina i carabinieri di Desio lo hanno sorpreso mentre dormiva in un appartamento in via Giovine Italia, a Limbiate. I militari si sono domandati che cosa l'uomo, 34 anni, già noto alle forze dell’ordine, ci facesse lì ma l'interessato non ha saputo rispondere.

Così, le forze dell’ordine lo hanno rispedito in Questura. Qui riprenderà presto il volo per la madre patria. E sarà la seconda volta. Insieme a lui c’erano altre sei albanesi che vivevano stipati nell’appartamento, in locazione al gruppo di immigrati con regolare contratto di affitto.

Due di loro sono stati arrestati per detenzione e spaccio di stupefacenti. I carabinieri hanno scoperto che nascondevano quattrocento grammi di marijuana. Meno facili da occultare un bilancino di precisione e altri accessori del perfetto confezionatore di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento