Ospiti del centro di accoglienza e cittadini insieme per ripulire il quartiere

L'idea tutta limbiatese per coinvolgere i cittadini e gli stranieri ospitati nell'hub di Mombello nella pulizia del territorio ha funzionato. "E' qui che ho ritrovato la mia Limbiate" ha commentato l'assessore Archetti

Hanno preso una pala, si sono armati di voglia di fare e, insieme ai residenti del quartiere, hanno dato una mano per rendere Limbiate un posto più bello dove stare.

Lo scorso wekend in città si è svolta un'operazione di pulizia promossa dall'assessore all'Ambiente comunale Sandro Archetti.

Il "cantiere di comunità", così è stata denominata l'iniziativa, ha ripulito grazie alla partecipazione di volontari, residenti e ospiti del centro di accoglienza, la zona di Mombello.

Il modello era già stato sperimentato qualche settimana prima nell’area picnic di Greenland, quando moltissimi volontari hanno partecipato ad un’operazione di pulizia massiccia di una zona verde frequentata per le scampagnate domenicali.

Dopo il successo dell'iniziativa questa è stata riproposta e la partecipazione si è allargata. 

“E’ stato un momento di grandi emozioni – spiega l’assessore Archetti - soprattutto quando alla fine, tutto si è chiuso con una tavolata imbandita dalle residenti che, vedendo quanto impegno ognuno ci ha messo, si sono organizzate per andare a fare la spesa, preoccupate di cosa possano o meno mangiare e bere gli ‘amici ospiti’, così come hanno loro stesse definito i giovani ragazzi africani”.

Alla fine della giornata un fosso di 30 metri divenuto da tempo una discarica a cielo aperto e invaso da una foresta di rovi e piante infestanti è stato ripulito, garantendo così il normale deflusso delle acque piovane e scongiurando il problema dell'allagamento delle cantine di un palazzo in via Monte Pasubio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Oltre alla grande soddisfazione per il lavoro svolto, lavoro che va a beneficio della collettività - conclude Archetti – abbiamo avuto tutti la dimostrazione che esiste un modo diverso di mettere in relazione mondi differenti grazie a chi ha il coraggio di fare esperienze nuove, a dispetto di chi, al contrario, è impegnato a seminare odio e paure. E’ qui che, dopo mesi di trasmissioni televisive o polemiche alimentate per infangare la città, ho ritrovato la ‘mia’ Limbiate”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento