Cronaca Limbiate / Via Monte Bianco, 133

Limbiate, 180 famiglie rischiano di rimanere al gelo a causa di pochi morosi

L'azienda di fornitura minaccia di interrompere il servizio a causa di un debito di 40mila euro: la rabbia dei condomini in regola e la mediazione dell'amministrazione comunale

180 famiglie del complesso residenziale “Garbogera” di Limbiate, rischiano di restare al gelo a causa della morosità di qualche inquilino.

In totale a non pagare le bollette per la fornitura del gas all’azienda Gelsia che ha in gestione il servizio nel condominio sono solo pochi inquilini, una decina in tutto.

La Gelsia ha già minacciato più volte di chiudere i rubinetti dell’erogazione ma a impedire l’azione dei tecnici in via Monte Bianco 133 c’era la rabbia dei condomini che avevano pagato e pretendevano il servizio e l’Amministrazione Comunale che tentava di trovare una soluzione.

Il debito che il complesso ha accumulato con l’azienda di fornitura ammonta a circa 40mila euro e, nonostante si sia quasi ridotto a un terzo di quello passato, il problema persiste perché l’impianto di riscaldamento è centralizzato e la caldaia è unica così la scorrettezza di pochi rischia di ricadere su tutti.

Dopo la rumorosa protesta dei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione di Gelsia ha deciso di concedere un rinvio di 10 giorni della sospensione della fornitura per morosità, grazie all’intervento del sindaco e dell’amministratore che si sono impegnati in prima linea per trovare i fondi per saldare il debito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Limbiate, 180 famiglie rischiano di rimanere al gelo a causa di pochi morosi

MonzaToday è in caricamento