"Signora, i soldi che tiene in casa rischiano di bruciare": ladri scappano con 5mila euro

È successo nella mattinata di venerdì a Limbiate, sul caso indagano i carabinieri

Immagine repertorio

Sono riusciti a rubare 5mila euro in contanti a una donna di 88 anni, con il solito trucco dei falsi tecnici dell’acqua.  È successo nella mattinata di venerdì 11 gennaio in via Battisti, a Limbiate. I due falsi operai erano vestiti come operatori idrici veri, con tanto di giubbotto giallo: “Signora, l'acqua è contaminata, dobbiamo fare dei controlli urgenti o saranno guai”.

Ottenuto il permesso di entrare in casa, i falsi tecnici hanno chiesto alla donna di fare avere loro i soldi, perché rischiavano di bruciare a causa dei controlli. La pensionata è andata a prendere le chiavi della cassaforte e le ha consegnate agli sconosciuti, che sono fuggiti via con tutti i soldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento