Cronaca Via Guglielmo Marconi

Limbiate, annega nel Villoresi. Suicidio o caduta le ipotesi

Un uomo è stato trovato cadavere sabato nel canale Villoresi. La vittima aveva 51 anni. Indagini in corso

Il canale Villoresi

LIMBIATE - Inghiottito tra le correnti del canale Villoresi. E neppure si sa perché. E’ ancora un mistero la morte di un marocchino di 51 anni, residente a Garbagnate Milanese. Sabato pomeriggio l’uomo è annegato nel canale Villoresi, a Limbiate. Non è chiaro se l’uomo abbia tentato di togliersi la vita oppure se abbia perso l’equilibrio e sia scivolato dentro le acque.

Il corpo senza vita è stato notato poco prima delle 17 mentre ancora in parte galleggiava sulle acque, all’altezza di via Marconi. A segnalare la sua presenza sono stati alcuni sportivi che stavano percorrendo il tratto a piedi. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Desio e i vigili del fuoco di Garbagnate Milanese.

E’ arrivato anche il medico legale. La Procura della Repubblica di Monza ha aperto un’inchiesta e ha disposto un’autopsia per capire le cause del decesso. Al momento del ritrovamento il corpo era vestito, non presentava segni di abrasioni o contusioni. Nel portafoglio, lo straniero aveva i suoi documenti. L’uomo non era sposato ed era in Italia da alcuni anni, ma non aveva un lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Limbiate, annega nel Villoresi. Suicidio o caduta le ipotesi

MonzaToday è in caricamento