Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Limbiate

Tram Milano-Limbiate: i fondi volano a Padova

I soldi destinati alla riqualificazione della linea sarebbero stati destinati da un maxiemendamento del governo a un tram di Padova

I fondi per il tram Milano-Limbiate volano a Padova.

Il Governo ha giocato un brutto scherzo ai 6000 pendolari che ogni giorno usano la linea che collega direttamente Milano alla Brianza per andare a scuola o a lavoro: con un maxiemendamento a Palazzo Madama i fondi destinati alla riqualificazione della tratta sono stati indirizzati a un altro progetto o meglio a un altro tram.

Amarezza e delusione per chi si è visto chiudere definitivamente l’accesso a un servizio che era di estrema comodità in quanto consentiva di evitare il traffico e la coda delle ore di punta per accedere al capoluogo lombardo.

Nel 2012 la Ustif, società che effettua controlli per il Ministero dei Trasporti, ha chiesto l’interruzione del servizio per la mancanza di alcuni requisiti di sicurezza.

La questione sembrava essere stata risolta dagli accordi proficui tra Regione Lombardia e il Ministero che avevano deliberato l’indizione di una gara d’appalto per affidare i lavori della linea per la metà del 2014 oltre che sbloccato parte dei fondi necessari.

Un traguardo di fronte a cui avevano gioito anche le numerose associazioni di cittadini nate in difesa della linea della Comasina che, oggi, di fronte all’ennesima brutta notizia si sentono tradite.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tram Milano-Limbiate: i fondi volano a Padova

MonzaToday è in caricamento