menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltratta per mesi la compagna e le figlie: arrestato 47enne di Lissone

Dopo l'intervento dei carabinieri lo scorso Ferragosto, un uomo residente a Lissone è stato ora arrestato per le violenze commesse in famiglia

Dopo mesi di sorprusi e di violenze ai danni della compagna e delle figlie minorenni, un 47enne residente a Lissone è stato arrestato dai carabinieri su mandato del gip del Tribunale di Monza.

Tutto è iniziato lo scorso ferragosto quando l'uomo, rientrato a casa, si era mostrato aggressivo e minaccioso nei confronti della sua famiglia. I carabinieri, allertati, erano subito intervenuti entrando nell'abitazione e riportando la calma. È stato in quell'occasione che i militari dell'Arma avevano attivato il "Codice Rosso", uno speciale strumento che prevede un approfondimento investigativo rapido nei casi di violenze in famiglia.

A metà settembre, dopo che erano emersi altri precedenti e ripetuti episodi di violenza nei confronti delle donne, il Tribunale di Monza ha così disposto l'allontamento del 47enne dalla casa familiare e dai luoghi frequentati da compagna e figlie. Ma non è bastato: l'uomo ha iniziato a vessare la sua famiglia con continue chiamate, messaggi minatori e appostamenti sotto casa. Da lì la decisione del Gip che, su richiesta della Procura di Monza, ha disposto per il lissonese gli arresti domiciliari presso l'attuale dimora di Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento