Lissone, a proposito di una multa troppo salata

In merito alle notizie apparse sulla stampa locale su una sanzione da 1242,88 euro inflitta a un cittadino lissonese per ritardo nel pagamento di oneri di urbanizzazione e dalle sue dichiarazioni relative, l'Ufficio Urbanistica del Comune precisa...

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

In merito alle notizie apparse sulla stampa locale su una sanzione da 1242,88 euro inflitta a un cittadino lissonese per ritardo nel pagamento di oneri di urbanizzazione e dalle sue dichiarazioni relative, l'Ufficio Urbanistica del Comune intende precisare quanto segue:

 - il cittadino ha presentato Scia per opere interne e adeguamenti in un fabbricato di sua proprietà in data 19 gennaio 2012, in seguito alla quale sono stati quantificati 24.400 euro di oneri e 650 euro di costi di costruzione, da pagarsi in forma rateale

- la prima rata di 12.200 euro è stata pagata il 16 maggio 2012, fuori di quasi 4 mesi dai termini previsti, e dunque è stata applicata una sanzione di 1220 euro, pagata il 10 agosto 2012.

- la seconda rata di 6100 euro è stata ugualmente pagata il 10 agosto 2010, 22 giorni dopo i termini previsti, e vi è stata applicata una sanzione di 617,63 euro comprensiva di interessi legali.

- la terza e ultima rata, pure di 6100 euro, è stata pagata 4 giorni oltre la scadenza, quindi è stata applicata sanzione di 625,25 euro comprensiva di interessi legali.

- la cifra indicata sui giornali è dunque la somma delle sanzioni relative a due ritardi, uno per la seconda e uno per terza rata (617,63+625,25= 1242,88 euro). La segnalazione delle sanzioni è stata notificata all'interessato tramite messo comunale il 26 marzo 2013

- il 17 aprile 2013 il cittadino si recava in municipio e incontrava il sindaco, per lamentare la sanzione che gli era stata inflitta per soli 4 giorni di ritardo, dovuti a suo dire a un pagamento effettuato in banca a ridosso di giorni festivi. Il sindaco personalmente si recava allora con lui presso l'Ufficio urbanistica per chiarire la cosa e - accogliendo la giustificazione dell'interessato - si concordava di annullare la seconda sanzione (625,25 euro).

- l'atto di annullamento veniva notificato al cittadino tramite messo comunale il 10 maggio 2013, specificando che a quella data non era pervenuto nemmeno il pagamento della prima rata del costo di costruzione, ammontante a 325 euro e scaduto addirittura il 19 gennaio 2013.

- gli articoli con la protesta del cittadino sono usciti il 25 e 28 maggio 2013, quando cioè all'interessato era ampiamente noto l'annullamento della seconda sanzione.

Lissone, 27/5/2013

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento