Lissone, blitz anti-droga: quattro arresti. C'erano vedette e sentinelle

Un sistema di "pali" appostati anche sui tetti avvisava gli spacciatori dell'arrivo delle forze dell'ordine nel quartiere delle case popolari. Quattro arresti

Immagine di archivio

Avevano creato una vera e propria rete di vedette sul modello di quanto accade nei quartieri più degradati di Scampia e dello Zen. Quattro persone sono finite agli arresti  nel corso un'operazione condotta dai  Carabinieri di Lissone e Desio. L'ordine di custodia è stato firmato dal gip di Monza Anna Megelli.  In sostanza, le sentinelle appostate sui tetti avvertivano i complici dell'arrivo delle forze dell'ordine, distraendole se necessario. Dei sei uomini coinvolti, cinque sono di nazionalità marocchina. I militari non hanno potuto arrestare altre due persone perché ireperibili: nei mesi scorsi stando a quanto si apprende sarebbero stati rimpatriati. Le indagini sono state coordinate dal pm Vincenzo Fiorill: nel giugno scorso avevano condotto all'arresto di due persone per spaccio di stupefacenti e al sequestro di 35 grammi di cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento