Spacciatori parcheggiano in doppia fila: carabinieri li notano e li arrestano

I due spacciatori, dopo aver visto i militari, hanno perso la testa. Uno ha tentato la fuga, ma è stato subito raggiunto. L'altro, ha simulato di avere un malore

Aver bisogno di passare inosservati. E invece, fare di tutto per farsi notare. E’ quanto hanno fatto due giovani spacciatori di 41 e 35 anni che, non a caso, sono finiti in carcere.

Sabato mattina hanno parcheggiato la loro potente Mercedes storta e in doppia fila. Tutto ciò che occorreva per farsi notare dai carabinieri, che si sono fermati per capire di chi fosse quell’auto che ostruiva la circolazione.

I due spacciatori, dopo aver visto i militari, hanno perso la testa. Uno ha tentato la fuga, ma è stato subito raggiunto. L’altro, ha simulato di avere un malore. Mentre cadeva per finta, ha cercato di lanciare via una scatola, con dentro otto dosi di cocaina.

Il gesto non è sfuggito ai carabinieri, che subito lo hanno perquisito. In casa, altra droga e il kit dello spacciatore. Ora i due pusher sono in carcere a Monza per detenzione e spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento