Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Aggredito per strada dopo una lite per un cane: pensionato in coma

Nei guai è finito un ragazzino di 17 anni. È successo a Tavernerio (Como), il pensionato abita alle porte di Monza

È stato uno schiaffo a cambiare la vita di Marko Sesic, 67 anni di Bresso, e di un ragazzino di 17 anni. Il primo è ricoverato - in coma - nel reparto di rianimazione del Sant'Anna di Como; il giovane, invece, dovrà rispondere di lesioni gravissime di fronte al Tribunale dei minori. È l'epilogo di un'aggressione avvenuta a Tevernerio (Como) nel pomeriggio di mercoledì 29 settembre. Il fatto è stato riportato da QuiComo.

Tutto è successo sulla strada che da Tavernerio sale alla frazione di Solzago: Marko Sesic e la figlia erano in auto quando, all'improvviso, si sono trovati di fronte un cane senza guinzaglio sbucato dal portone di un cortile. L'auto ha fatto in tempo a inchiodare evitando l'animale; a stretto giro è apparso il proprietario del cane, un ragazzo di 17 anni, che anziché scusarsi ha risposto per le rime alle accuse lanciate dalla figlia di Sesic.

In un attimo gli animi si sono scaldati e il 67enne sarebbe sceso dall'auto per prendere in mano la discussione. Proprio in questo frangente sarebbe avvenuta l'aggressione: il ragazzo - secondo quanto ricostruito finora - avrebbe tirato uno schiaffo al 67enne che è rovinato a terra sbattendo violentemente la testa e perdendo i sensi.

Le condizioni dell'uomo sono subito apparse gravi, tanto che è stato trasportato privo di sensi al pronto soccorso del Sant'Anna, dove è stato ricoverato in codice rosso. Il giovane, invece, si è prima allontanato e poche ore dopo si è presentato spontaneamente alla caserma dei carabinieri dove è stato interrogato e denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito per strada dopo una lite per un cane: pensionato in coma

MonzaToday è in caricamento