rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Libertà / Via Antonio Cantore

Lite in casa a Monza, in via Cantore interviene la polizia: 27enne aggredisce agenti

Il giovane è finito in manette per resistenza a pubblico ufficiale

Una lite in famiglia in via Cantore, gli animi che si scaldano, i toni che si alzano, qualche spintone e l'arrivo della polizia. Domenica gli agenti della Questura di Monza sono intervenuti all'interno di un'abitazione monzese dove era scoppiata una violenta lite tra madre e figlio che ha poi coinvolto il compagno della donna e il fratello maggiore che ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. 

Il giovane poi si è scagliato anche contro i poliziotti intervenuti e per questo motivo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale: si tratta di un monzese di 27 anni, ospite di una comunità per tossicodipendenti. Il ragazzo - che ha piccoli precedenti di polizia alle spalle - era uscito dal centro di riabilitazione e si era diretto a casa della madre dove aveva chiesto di essere ospitato: la donna aveva concesso una sola notte, con l'accordo che il giorno seguente poi sarebbe rientrato in comunità. Così non è stato e dopo aver ripetuto al figlio più volte di lasciare l'abitazione è scoppiata la lite. Il ragazzo ha prima aggredito verbalmente la madre e poi ha spintonato il compagno della donna.

All'arrivo dei poliziotti poi il 27enne ha dato in escandescenze e ha opposto resistenza, finendo in manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in casa a Monza, in via Cantore interviene la polizia: 27enne aggredisce agenti

MonzaToday è in caricamento