menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Due liti a bottigliate a Natale, nel centro di accoglienza arrivano polizia e carabinieri

Due gli interventi nella stessa giornata a Monza: è scattata una denuncia

Due liti nel giro di poche ore nel centro di accoglienza con l'intervento dei poliziotti della Questura di Monza e dei carabinieri. E' successo nella giornata di Natale e un ragazzo di 21 anni, cittadino richiedente asilo originario del Camerun, è stato denunciato per lesioni aggravate.

La prima chiamata al 112 è scattata intorno alle 10 di venerdì 25 dicembre e in via XX Settembre è intervenuta una volante della polizia di Stato: secondo quanto ricostruito a seguito di una lite tra due ospiti della struttura che accoglie cittadini stranieri richiedenti asilo, c'è stata una aggressione a colpi di bottiglia. Uno dei due uomini coinvolti, tutti e due poco più che ventenni, a causa di alcuni colpi ricevuti alla testa è stato trasferito in ospedale in osservazione in codice verde al San Gerardo di Monza.

L'altro giovane invece - trasferito nel nosocomio di Vimercate - è stato medicato e ha fatto rientro poche ore dopo al centro di accoglienza. E nello stesso pomeriggio una nuova lite ha fatto scattare il secondo intervento delle forze dell'ordine con i carabinieri che hanno denunciato un giovane. Secondo una prima ricostruzione pare che a scatenare i due episodi siano state delle liti sorte per futili motivi e legate a proteste da parte di numerosi ospiti nei confronti di uno dei due soggetti coinvolti nella prima lite. Proprio a causa dei livelli di tensione raggiunti nel centro i gestori provvederanno a organizzare il trasferimento del giovane in un'altra struttura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento