rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Stazione / Corso Milano

Calci, pugni e sberle tra minorenni e insulti alla polizia: "zuffa" per amore in corso Milano

Le botte fuori dal fast food a pochi passi dalla stazione: la vittima, 14 anni, è stata costretta a nascondersi nel bagno per sfuggire alla furia della rivale. Coppietta denunciata

Mentre in corso Milano la polizia di Stato era ancora impegnata a raccogliere la testimonianza dei giovani presenti davanti al fast food, incuranti delle forze dell'ordine, sono passati la sedicenne e il fidanzato che hanno insultato gli agenti e si sono scagliati contro i poliziotti, aggredendoli. Il ragazzo conteso infine, prima di essere accompagnato in commissariato, ha minacciato il padre della sua ex ragazzina: "Ti sparo in bocca" gli ha detto guardandolo fisso negli occhi.

Per la coppietta è scattata una denuncia per oltraggio e violenza a pubblico ufficiale e la sedicenne dovrà rispondere anche di lesioni. La ragazzina picchiata invece dopo essere stata medicata all'ospedale, avrà bisogno ancora di una settimana per lasciarsi alle spalle i lividi e forse le occorrerà molto più tempo per dimenticare questa brutta faccenda e decidere di cambiare frequentazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, pugni e sberle tra minorenni e insulti alla polizia: "zuffa" per amore in corso Milano

MonzaToday è in caricamento