rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Verano Brianza

La lite per il parcheggio sotto il condominio tra due donne, spunta una pistola: "Lo ammazzo"

Nei guai in Brianza è finita una donna di 31 anni. L'intervento dei carabinieri

Minaccia aggravata. Questa l'accusa di cui dovrà rispondere una donna di 31 anni che nei giorni scorsi in seguito a una lite per un parcheggio condominiale ha mostrato una pistola (risultata poi una riproduzione di una pistola Beretta modello 92 FS priva del tappo rosso), minacciando un vicino.

Tutto è iniziato poco dopo le 20, nel parcheggio di un palazzo di Verano Brianza. Due donne, tra cui appunto la 31enne, hanno iniziato a discutere per un parcheggio conteso. La 31enne - che ha alle spalle precedenti per reati contro la persona - si è accorta che un altro condomino, richiamato dalle urla delle contendenti, si era affacciato al balcone e le stava osservando. E così ha cominciato a inveire anche nei confronti di quest'uomo, un 58enne di origini romene. Secondo quanto ricostruito, dopo aver urlato frasi offensive anche a sfondo razziale, la donna ha mostrato la pistola.

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della compagnia di Seregno e nemmeno di fronte ai militari la 31enne ha ritrovato la calma. "Se non cambio casa, lo ammazzo" avrebbe detto, rivolgendosi al 58enne.

Nell'appartamento della 31enne è stata trovata una versione replica di una pistola Beretta modello 92 FS priva del tappo rosso e per la ragazza è scattata una denuncia per minaccia aggravata. In seguito all'accaduto, il 58enne e la 31enne sono stati trasportati in codice verde in due differenti ospedali e sottoposti agli accertamenti sanitari del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite per il parcheggio sotto il condominio tra due donne, spunta una pistola: "Lo ammazzo"

MonzaToday è in caricamento