Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Lite in spiaggia con un ambulante: 28enne arrestato per lesioni

L'uomo si è scagliato contro un venditore ambulante accusandolo di aver urtato il suo nipotino con il carretto dei gelati: la situazione è degenerata e il brianzolo ha colpito un giovane intervenuto per mediare

E' finito in manette in vacanza, rovinandosi non solo gli ultimi giorni di ferie e il rientro.

Un uomo di 28 anni della provincia di Monza e Brianza è stato arrestato a Livorno con l'accusa di lesioni personali volontarie. Il ragazzo è intervenuto contro un venditore ambulante di gelati sulla spiaggia, accusandolo di aver urtato e fatto cadere il proprio nipotino con il carrello della merce.

La discussione è avvenuta lungo la famosa e affollata spiaggia di Vada sabato pomeriggio davanti agli occhi dei numerosi turisti presenti che hanno assistito alla scena. La discussione, avviata dal 28enne, è poi degenerata, scatenando la reazione violenta dell'aggressore che ha messo in fuga l'ambulante.

Durante i momenti di tensione sulla spiaggia un ragazzo di 25 anni di Firenze è intervenuto nel tentativo di mediare e calmare gli animi ma si è beccato un calcio in faccia e una testata da parte del 28enne. Sul posto è arrivata una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia di Cecina con il supporto di altri militari in abiti civili.

L'aggressore, che ha numerosi precedenti, è stato identificato e bloccato dai presenti e arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in spiaggia con un ambulante: 28enne arrestato per lesioni

MonzaToday è in caricamento