menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiede una sigaretta in stazione e al rifiuto tira una stampella in testa a un ragazzo

L'aggressione a Monza giovedì pomeriggio

Una irrefrenabile voglia di fumare e la prepotenza che si trasforma in follia sotto gli occhi attoniti dei passanti. E' successo giovedì pomeriggio in stazione a Monza quando un uomo italiano di 41 anni, probabilmente un tossicodipendente, ha avvicinato in via Arosio un giovane ucraino chiedendogli una sigaretta.

Di fronte al rifiuto del ragazzo che ha detto di non avere alcuna sigaretta da offrirgli, il 40enne non ha reagito bene e ha continuato a insistere più volte e senza preoccuparsi nemmeno molto di essere educato. Stufo di parlare poi ha deciso di passare ai fatti e ha strappato di mano una stampella a un signore che stava passando poco distante e l'ha utilizzata per colpire il malcapitato. Dopo averla fatta pagare al ragazzo il folle si è allontanato e sul posto è arrivata una volante del commissariato di Polizia di Stato di Monza insieme ai soccorsi del 118. La vittima è stata medicata e trasferita in Pronto Soccorso in codice verde in seguito all'episodio per accertamenti, mentre sulla base della descrizione fatta dai testimoni i poliziotti si sono messi sulle tracce dell'uomo.

Il 40enne è stato rintracciato poco distante quando ancora si trovava nei pressi della stazione ferroviaria con la stampella rotta tra le mani. In seguito alla denuncia presentata in commissariato dal proprietario, l'aggressore è stato denunciato per furto e danneggiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento