50mila euro contro gli “spacciatori di morte” a scuola: lotta alla droga a Monza

Firmato il Protocollo d’Intesa che stanzia il finanziamento per il progetto “Scuole Sicure”

Scuola - Foto repertorio

“La droga è una emergenza nazionale”. E Monza ha scelto di combatterla, partendo dalle scuole e dai ragazzi. Sono stati stanziati cinquantamila euro per il progetto “Scuole Sicure” per promuovere in aula, tra gli studenti, progetti di educazione e prevenzione. 

Martedì è stato firmato in prefettura il protocollo d’intesa per stanziare il finanziamento. “Le Istituzioni devono lavorare insieme per contrastare con forza e determinazione gli spacciatori di morte che sovente gravitano nei dintorni delle scuole. Formazione, prevenzione e repressione sono gli strumenti che abbiamo a disposizione. Il progetto “Scuole sicure” li mette insieme per cercare di tutelare la salute e la sicurezza dei nostri ragazzi” ha spiegato il sindaco Dario Allevi.

Il progetto “Scuole Sicure”

Il progetto punta a promuovere operazioni di educazione e prevenzione in tutti gli istituti secondari di secondo grado del territorio e azioni di contrasto e repressione del NOST (Nucleo Operativo Sicurezza Tattica) e del NOC (Nucleo Operativo Cinofilo). Inoltre, su richiesta dei dirigenti scolastici, i controlli con l’unità cinofila potranno essere effettuati anche all’interno dei singoli istituti. “La prevenzione e il contrasto dell’abuso di sostanze stupefacenti passa anche attraverso la sensibilizzazione dei più giovani, che sempre più spesso rischiano di diventare i consumatori di domani. Il progetto “Scuole sicure” del Ministero dell’Interno va in questa direzione, fornendo alle Amministrazioni comunali risorse e strumenti per un adeguato monitoraggio del fenomeno nell’ambito delle scuole”.

Tre i filoni del progetto: educazione e prevenzione con incontri informativi nelle scuole con studenti, docenti e genitori, lo sviluppo del sistema di videosorveglianza con strumenti mobili che supporterà l’attività del NOST e del NOC e in più la repressione e il contrasto “sul campo” con controlli, da svolgersi in accordo con i dirigenti scolastici, con l’unità cinofila all’interno delle aule delle scuole, nei cortili, durante l’intervallo. La terza linea guida è la formazione degli agenti della Polizia Locale. “La droga uccide i giovani. Dobbiamo bonificare le nostre scuole da chi spaccia, precisa l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena. Ecco perché abbiamo aderito al programma “Scuole sicure”, fortemente voluto e sostenuto dal Ministero dell’Interno. Utilizzeremo sistemi mobili di videosorveglianza e garantiremo un numero maggiore di operazioni di Polizia locale contro la droga, rafforzando un’iniziativa che abbiamo inaugurato all’indomani della nostra elezione”. 

Le scuole coinvolte

Gli Istituti scolastici, licei e scuole professionali coinvolti sono diciotto: ITCG «Achille Mapelli», IIS «Enzo Ferrari», ITI «Hensemberger», IIS «Mosè Bianchi», Liceo Scientifico «Paolo Frisi», Istituto Pavoniano «Artigianelli», Scuola «Borsa», IPSSE «Adriano Olivetti», Liceo artistico «Nanni Valentini», Liceo classico e musicale «Bartolomeo Zucchi», Liceo «Carlo Porta», Istituto «Leone Dehon», Collegio «Guastalla», Collegio «Villoresi», Istituto «Maddalena di Canossa», Liceo artistico «Preziosissimo sangue», Collegio «Bianconi» e IPC «Caravaggio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Dove andare a fare castagne senza allontanarsi troppo da Monza

  • "Aiuto la mamma è in pericolo", bimbo di tre anni chiama i vicini e salva madre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento