Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Attacco in Congo, morto l'ambasciatore Luca Attanasio: ecco chi era

Luca era nato a Saronno e si era formato a Milano, lascia la moglie e tre bimbe

Era nato a Saronno, aveva vissuto a Limbiate e si era formato a Milano Luca Attanasio, l'ambasciatore italiano morto insieme a un carabiniere della scorta durante un attentato a Kanyamahoro (Repubblica Democratica del Congo) nella mattinata di lunedì 22 febbraio.

Luca Attanasio: la sua carriera

Attanasio era nato il 23 maggio 1977 e dopo la laurea in economia aziendale alla Bocconi di Milano, conseguita nel 2001, aveva vinto il concorso in diplomazia e nel 2003 era stato nominato Segretario di legazione in prova nella carriera diplomatica. Confermato in ruolo dal 29 settembre 2004, era entrato nella segretaria particolare del Sottosegretario di Stato e poi nel 2006 nominato segretario commerciale a Berna, 20 marzo 2006. Nel 2010 il trasferimento a Casablanca con funzioni di console. E proprio in Marocco ha conosciuto Zakia Seddiki, donna con cui è convolato a nozze nel 2015 e con la quale ha avuto tre figlie. Dopo il rientro alla Farnesina come capo Segreteria della Direzione Generale Mondializzazione e Questioni globali nel 2013, nel 2014 di nuovo in Africa come Primo segretario ad Abuja per un'assegnazione breve.

Ad Abuja era tornato come consigliere nel 2015. A Kinshasa era stato nominato Incaricato d'Affari il 5 settembre 2017, e poi confermato quale incaricato d'Affari con Lettere, nel gennaio 2019.

Il ricordo del comune

"L'Amministrazione comunale ha da poco appreso della scomparsa di Luca Attanasio, Ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo e limbiatese di nascita, a seguito di un attacco terroristico al convoglio Onu sul quale viaggiava. Nell'attacco ha perso la vita anche un militare dell'Arma dei Carabinieri", si legge in un comunicato del comune brianzolo.

"Luca Attanasio, 43 anni, stava portando avanti diverse missioni umanitarie per la stabilizzazione del Paese africano. Soltanto pochi mesi fa, a novembre, aveva ricevuto il Premio Nassirya per la Pace 2020. Il Sindaco, l'Amministrazione comunale e tutta la città di Limbiate esprimono alla famiglia e ai cari di Luca il proprio profondo e sincero cordoglio — conclude la nota —. Un concittadino esempio per molti e soprattutto un giovane ragazzo che amava Limbiate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco in Congo, morto l'ambasciatore Luca Attanasio: ecco chi era

MonzaToday è in caricamento