Quintali di macerie sul camion, denunciato un 63enne a Monza

Sorpreso durante un controllo della polizia locale

L'autocarro sequestrato

Trasportava decine di quintali di macerie senza nessuna autorizzazione, nessun documento e senza nemmeno essere iscritto all'albo che include tutti coloro che sono autorizzati al trasporto e allo smaltimento dei rifiuti.

A Monza un uomo di 63 anni residente a Lissone ma originario di Messina e impiegato ina ditta di Vedano al Lambro è finito nei guai, con una denuncia per trasporto illegale di rifiuti. L'uomo è stato sorpreso durante un controllo stradale dalla polizia locale mentre in via Monte Cervino trasportava 5mila chilogrammi di macerie, senza saper fornire una indicazione sulla destinazione dei rfiuti da smaltire. 

L'autocarro su cui il 63enne vaggiava è stato sequestrato e affidato all'azienda mentre le macerie sono finite nella piattaforma ecologica cittadina e la polizia locale ha evitato che qualcuno potesse abbandonarle in maniera incivile all'angolo di qualche via. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento