Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Ruba in casa e sferra una sprangata in testa al padrone: arrestato topo d’appartamento

I fatti a Macherio

Si era tuffato nel vuoto per fuggire da un appartamento al terzo piano, che aveva appena svaligiato. Nonostante le ferite ai piedi, martedì sera il ladro, un cittadino marocchino di 32 anni, già noto alle forze dell’ordine, era a caccia di una nuova abitazione da razziare.

L’ennesima di una giornata ricca. Ma stavolta, ad accoglierlo, ha trovato i carabinieri di Desio. Merito di un’alleanza tra le divise e un vicinato attento. Grazie alla telefonata dell’inquilino della porta accanto, i militari sono riusciti a raggiungere il centro residenziale di Macherio che il topo d’appartamento aveva preso di mira. Il ladro aveva tentato un’incursione nella casa di un 46enne che però si è messo a urlare.

Il malvivente era già riuscito a fare razzie in garage e nelle stanze della casa ma quando il ladro si è imbattuto nel proprietario dell'abitazione che ha iniziato a insultarlo, ha sferrato un colpo di spranga sulla testa del 46enne. Il 32enne ha poi tentato la fuga a bordo della sua auto ma era già troppo tardi.

Dopo aver ingranato la retromarcia ed essere finito contro un muretto il 32enne è stato circondato da quattro gazzelle dei carabinieri. Nell’auto del ladro, i militari hanno rinvenuto un piccolo "supermarket": un televisore, un decoder, un decespugliatore, una smerigliatrice, una motosega, un trapano, Tutti rubati negli appartamenti del quartiere. Per il ladro sono scattate le manette per rapina impropria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in casa e sferra una sprangata in testa al padrone: arrestato topo d’appartamento

MonzaToday è in caricamento