Cronaca

Schiaffi, calci e insulti ai bambini in un asilo della Brianza: maestra interdetta

La donna, 59 anni, è stata interdetta per un anno dall'esercizio della professione. Le indagini

Un frame ripreso in classe dalle telecamere

"Ti stacco la testa". E ancora "Ti taglio le mani". Poi appellativi - o meglio insulti - che si susseguivano: "Oche", "Beduini". Schiaffi, calci e bimbi presi per il maglioncino e sollevati di peso per spostarli. Una maestra di 59 anni di una scuola dell'infanzia di un comune alle porte di Monza è stata interdetta per un anno dall'esercizio della professione perchè accusata di maltrattamenti.

VIDEO | Maltrattamenti ai bambini all'asilo

Schiaffi, calci e insulti ai bimbi all'asilo

Le segnalazioni relative metodi sospetti e violenti utilizzati dall'insegnante che ogni giorno si occupava di 17 bambini tra i tre e i cinque anni - di cui uno con disabilità - sono finite nelle mani dei carabinieri della compagnia di Monza che hanno avviato le indagini. Nella classe sono stati installati telecamere e microfoni: in due mesi - da aprile a giugno 2021 - sono stati raccolti elementi che hanno fornito agli inquirenti un quadro indiziario completo che ha permesso alla procura di procedere con un provvedimento cautelare che è stato notificato nei giorni scorsi alla donna dai militari dell'Arma.

L'insegnante - accusata di presunti maltrattamenti - è ora stata interdetta per un anno dalla professione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiaffi, calci e insulti ai bambini in un asilo della Brianza: maestra interdetta

MonzaToday è in caricamento