Cronaca Agrate Brianza

Contraffazione: 3 milioni di merce sequestrati tra Agrate e il milanese

L'operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza del capoluogo, che hanno perquisito tre magazzini: uno non aveva nemmeno le insegne all'esterno

AGRATE BRIANZA -  Oltre due milioni di pezzi tra capi d'abbigliamento, telefonini, cosmetici e  accessori privi di etichettatura e marchio CE: c'era merce per un valore di circa 3 milioni di euro nei tre magazzini di Agrate Brianza, Lacchiarella e Pieve Emanuele perquisiti dai militari della Guardia di Finanza di Milano nell'ambito di un'operazione anti-contraffazione. La merce era destinata ad essere distribuita ai dettaglianti delle province di Milano e Monza. 

Smalti, rossetti, fondotinta e rimmel per la cosmetica, ma ancche cover per cellulari, caricabatteria, bracciali, monili di varia fattura, luci di Natale a led, posateria, macchinine, bolle di sapone, bambole: tutto rigorosamente senza le certificazioni di sicurezza. Tutta la merce, di cui non si conosce la provenienza nè il tipo di materiali usati per la produzione, non può essere messa in commercio. 

Sono state le Fiamme Gialle di Monza a porre i sigilli su centinaia di scatoloni dopo settimane di pedinamenti.

I magazzini erano gestiti da cittadini cinesi: uno non aveva le insegne ed era persino sconosciuto alle autorità competenti. I responsabili dovranno  far certificare la conformità dei prodotti agli standard della comunità europea. In caso contrario, si profila una multa fino a 200mila euro: la mercesarà inoltre confiscata e distrutta a loro spese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contraffazione: 3 milioni di merce sequestrati tra Agrate e il milanese

MonzaToday è in caricamento