menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le magliette sequestrate

Le magliette sequestrate

Vendevano magliette taroccate: 600 capi sequestrati tra Varese e la Brianza, 3 denunce

Nei guai un commerciante di Varese e due grossisti Brianzoli

Tre persone denunciate e seicento capi d'abbigliamento sequestrati. È il bilancio di un'operazione messa a segno dalle fiamme gialle tra la Brianza e la provincia di Varese: nei guai un negozio in centro a Varese e due grossisti della provincia di Monza. Secondo quanto riportato dagli investigatori in una nota avrebbero messo in vendita t-shirt contraffatte di un noto marchio di abbigliamento.

Tutto è nato in seguito a un'attività investigativa autonoma dei finanzieri che hanno scoperto alcune magliette contraffatte in vendita in un negozio del centro di Varese. Durante la perquisizione del punto vendita ne sono state trovate altre 60 e sono scattati gli accertamenti sulla documentazione fiscale grazie alla quale sono risaliti a due fornitori Brianzoli.

E nei magazzini dei grossisti sono stati trovati altri 500 capi. Le t-shirt false, secondo i finanzieri, sarebbero state prodotte da una società croata e importate in stock, a 5 euro l’una. "La singola maglietta — precisano i militari — veniva poi messa in vendita a 50 euro, scontata in saldo al 50%, per un prezzo finale esposto ai clienti di 25 euro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento